Friburgo e gli smart districts

Sapete cos’è uno smart district?

Ve lo spiegherò portandovi un esempio.

Conoscete Friburgo?

Probabilmente no, a meno non vi siate appassionati particolarmente alla Bundesliga tedesca.

Ecco, noi vi vogliamo invece far conoscere qualcosa in più di questa cittadina.

Friburgo è una vivace città universitaria nella Foresta Nera nel sud-ovest della Germania e vogliamo parlarvene per un motivo ben preciso.

Di fatto, la sua politica architettonica e urbanistica si presenta molto diversa da altre città che conosciamo.

PRENDIAMO AD ESEMPIO IL QUARTIERE VAUBAN

Il quartiere ha preso vita soltanto nel 1996, grazie al Project Group Vauban, supportato dalla consulenza dei cittadini.

schema Project Group Vauban

I lavori sono terminati nel 2009, con l’obiettivo, raggiunto, di accogliere per lo più giovani famiglie.

A questo scopo, si sono mosse ben 40 cooperative di proprietari, le quali hanno agevolato anche la partecipazione dei redditi più bassi.

Inoltre, tutto il quartiere è dotato di elevati standard di riduzione dei consumi ed un alto numero di abitazioni sono case passive o “Energy plus”, il che significa che producono più energia pulita di quanta ne abbiano bisogno.

Sarebbe già bello vivere in un ambiente del genere e non è finita qui!

Vi è un impianto di cogenerazione (che produce energia elettrica e calore) alimentato esclusivamente da trucioli di legno e gas naturale, agganciato alla rete di riscaldamento, mentre la riduzione del 60% delle emissioni di CO2 è garantita dalla coibentazione e dall’efficienza dell’utilizzo del calore.

scorcio Friburgo città

La presenza dei pannelli solari è arrivata addirittura a produrre fino al 65% della propria energia elettrica e l’acqua piovana viene raccolta ed utilizzata per le case e l’irrigazione del terreno.

Per ultima cosa, è stato incrementato il trasporto pubblico oltre ad aver attivo un sistema di car-sharing altamente efficiente.

Tutto questo è stato reso possibile dai cittadini stessi.

Si sono mossi in prima linea per cercare di cambiare qualcosa e rendere la loro vita molto più sostenibile.

Il concetto di Smart City consiste in un sistema coordinato di interventi che mirano a rendere la città più sostenibile da un punto di vista energetico, ambientale, funzionale e sostenibile a livello sociale.

La sostenibilità, appunto, è intesa a partire dallo sviluppo della partecipazione sociale.

In definitiva, bisogna creare una comunità prima di poter creare una Smart City.

B.A.S.E. è la Comunità del Futuro alla base del progetto Hydromy.

Iscriviti alla newsletter per capire meglio le opportunità dell’idrogeno per creare la smart city del futuro dell’energia.

0 Comments

Leave a reply

we do change the world
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account