trichechi ammassati

Campi di concentramento naturali

Ieri ho visto la seconda puntata di “Our Planet” su Netflix e mi sono emozionato un sacco.

Ho cominciato proprio a piangere.

I trichechi che si lanciano a pesce morto dall’altura della scogliera e si schiantano morendo sui pietroni che stanno sotto.

Una scena cruda, molto cruda. Criticata da tanti.

Eccovela qui.

https://www.youtube.com/watch?v=qVJzQc9ELTE

Come se ciò che fa soffrire, dovesse essere nascosto.

Ragà, se lo pensate anche voi, rifletteteci.

Perché trascurare o tralasciare le difficoltà è il più grosso errore che possiate fare.

Dovreste sorridere di fronte ad esse. Perché più ne affrontate, più ne uscirete forti.

Volete diventare le persone migliori che possiate essere? Affrontate qualsiasi cosa col sorriso.

sorriso

Pensate che dopo di esse, sarete sicuramente persone migliori.

Perché sarà così.

E non fermatevi. Persistete, continuate all’estremo.

Comunque, dopo la (solita) parentesi morale, torniamo ai trichechi.

I BEI TRICHECONI

Se non avete visto il documentario, intanto vi consiglio di farlo, perché è magnifico, e poi vi spiego velocemente come mai avviene, ormai quasi ogni anno, questo macabro evento.

I bei tricheconi, tradizionalmente, si fermano sulle banchise ghiacciate o meglio ancora su delle isolette ghiacciate isolate.

tricheco

Ma a causa del riscaldamento climatico, il periodo estivo nei mari artici è aumentato notevolmente e questo fa sì che le poche isolate isolette ghiacciate non si formino frequentemente.

Ah ecco, sapete a che velocità si stanno sciogliendo i ghiacchi antartici? E sapete quali potrebbero essere le conseguenze?

Ogni anno si perdono quasi 300 miliardi di tonnellate, perse ogni anno dallo strato glaciale della Groenlandia e quasi 130 miliardi da quello dell’ Antartide!

Per aggiungere qualche altro numero sappiate che l’estensione del “ghiaccio di mare” – cioè l’acqua dell’oceano che si trasforma in ghiaccio al Polo Nord – è poi diminuita dal 1979 del 3,8% ogni decennio, e lo spessore del ghiaccio artico pluriennale ( cioè non di quello che ogni si forma e si scioglie) nello stesso periodo è diminuito del 13,5% a decade

Se volete saperne di più, leggetevi l’articolo molto esaustivo di agi.

https://www.agi.it/fact-checking/scioglimento_ghiacciai-5938772/news/2019-07-31/

Per adattarsi a questo, i trichechi si spingono tutti verso delle zone specifiche, ammassandosi però.

Questo fa sì che si creino dei veri e propri campi di concentramento naturali, dove questi animali combattono tra loro per poter arrivare alla costa.

Talvolta si arrampicano lungo le rocce, ma quando devono scendere per arrivare alla costa, non riescono a farlo bene e si schiantano come se cadessero da un palazzo.

Il cambiamento climatico sta alterando il nostro pianeta più di quanto ci si possa immaginare.

Sta ammazzando intere razze di animali.

Il bello (o brutto) è che a breve condizionerà anche le nostre vite.

Anzi, lo sta già facendo.

Noi raccontiamo fatti, storie, aneddoti, parliamo di filosofia, di metodo, di mindset, di qualsiasi cosa, con l’obiettivo (dichiarato) di diffondere informazione.

Cultura no, è una parola troppo grossa.

Contattaci per parlarne, consultarci o esprimerci liberamente.

Tutti assieme possiamo fare tutto.

Bisogna crederci, pensarci, affrontare le paure, fare delle azioni, elaborare strategie, cose non facili ma che ne valgono assolutamente.

Non pensarci su e iscriviti subito.

0 Comments

Leave a reply

we do change the world
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account