casa a idrogeno

La casa dei sogni

Conoscete la storia della casa della vostra felicità?

Forse non esiste.

Tutti noi probabilmente però, abbiamo immaginato una casa “dei sogni”, giusto?

Io l’ho pensata talmente tante volte che ora le “case dei miei sogni” sono una decina, almeno.

“Cavolo, io vorrei una casa con piscina, idromassaggio, bagno turco, chef personale, giardino di 1000 ettari eccetera ecc. ecc. “

Beh si, non vi nascondo che c’ho pensato anche io. Certo. Le comodità ti fanno sentire figo.

Ma dentro di te c’è altro che ribolle.

Pensate alla felicità.

Alla vostra felicità!

Spesso salta fuori quando siamo in una situazione che rispecchia le NOSTRE emozioni al 100%.

Perchè ho messo in maiuscolo “nostre”?

Perchè di una cosa sono sicuro.

La felicità è strettamente personale.

Non pensiate mai di essere felici seguendo quella di un’altra persona o di esserlo quando vi confrontate con gli altri, perché così facendo non la otterrete mai!

Torniamo alla casa della felicità.

Vi racconto la mia, magari potrebbe essere simile alla vostra.

Concentratevi bene e cercate di immaginarla.

Si trova in un luogo magnifico, al quale sono molto legato dopo averci vissuto diverse vacanze in età giovanile.

La Valle Aurina. Una valle pazzesca, bellissima.

Giusto per farvi capire, quando si entra nella valle l’immagine che si presenta è più o meno questa:

panorama in valle aurina

Pensando alla valle, stavamo perdendo di vista la casa.

Torniamo a noi quindi.

Attraversiamo la valle e arriviamo alla nostra casa.

Arrivati, la osserviamo bene, meticolosamente.

E’ una casa dall’apparenza molto semplice. Di legno massiccio, con un tetto a piramide. Marrone chiaro, con il tetto leggermente più scuro, quasi nocciola.

Ci giriamo attorno, e vediamo dietro la casa un boschetto.

Dei boschetti ho un bellissimo ricordo.

Con mio padre e i miei fratelli ci andavamo spesso a fare funghi!

Che spettacolo!

Ore ed ore a girare nel bosco per trovare i “finferli”.

E quando pioveva era ancora più bello.

Uscivano fuori tutti! Ed oltre a quelli si rianimava anche il profumo del muschio, di un verde intenso come il suo odore.

Bosco in valle aurina

Dopo il giretto ripassiamo da casa ed entriamo dentro.

Ahhhhhh!!! Qui trionfa la tecnologia!

Porte che si aprono appena ti avvicini, [ senza tirarti sportellate in faccia, sia chiaro!], finestre che si chiudono non appena esci, specchi intelligenti che leggono il tuo stato di salute, poltrone che si trasformano, impianto di riscaldamento a pavimento e come ciliegina, in una stanza apposita, una mini navicella spaziale per andare ogni tanto nello spazio.

Giusto per vedere come stanno i miei amici su Plutone.

Plutone

Ma oltre a questo, c’è una caratteristica fondamentale!

La casa è completamente autoalimentata a livello energetico.

Si proprio cosi, autoalimentata grazie all’utilizzo dell’idrogeno come immagazzinamento.

Non solo.

La casa produce per me una rendita stabile.

Come? Vendendo l’idrogeno in surplus!

Vi sembra fantascienza?

Beh sappiate che la caratteristica che ho descritto forse è la meno improbabile in un futuro prossimo.

Di fatto in Valle Aurina, esiste già una casa che utilizza l’idrogeno come vettore energetico! https://www.rainews.it/tgr/bolzano/video/2019/07/blz-Casere-Predoi-idrogeno-emissioni-efda3690-c29f-4548-97b3-fefb91f83ced.html

Che spettacolo!

Si tratta di un sistema combinato che sfrutta l’acqua corrente trasformandola in elettricità; e fin qui nulla di nuovo.

Originale è invece il fatto che con la stessa elettricità, si ricava idrogeno dall’acqua, mediante elettrolisi , che poi viene stoccato con una nuova tecnologia per essere usato quando la portata del fiume cala, e dunque la produzione di elettricità.

Quindi Sam, tutto questo è reale? Si caro, un pezzettino della casa della mia felicità esiste e potrebbe essere anche la tua!

Ti è piaciuto l’articolo, l’hai ritenuto formativo o interessante? 

Iscriviti alla newsletter. Riceverai subito in regalo il nostro fantastico eBook gratuito per capire più a fondo il nostro progetto!

0 Comments

Leave a reply

we do change the world
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account